Apparato Circolatorio

L’apparato circolatorio provvede alla distribuzione della vita, contribuendo al mantenimento.

L’apparato circolatorio dispone di una pompa, il cuore e di una rete di canali che da un lato portano l’ossigeno e le sostanze nutritive alle cellule, dall’altro inoltrano le sostanze da eliminare verso gli organi preposti all’eliminazione. Le principali malattie dell’apparato circolatorio sono connesse a una insufficiente circolazione in noi, di amore,di gioia, fiducia in noi stessi e nella vita.

CUORE

Il cuore è un muscolo che ha la funzione di garantire la circolazione sanguigna nell’organismo pompando sangue nelle arterie, che poi si suddividono in molti vasi più piccoli, chiamati “arteriole” grazie alle quali il sangue raggiunge i singoli organi e attraverso i capillari, si infiltra in tutto il corpo. Dopo aver irrorato gli organi, il sangue ritorna al cuore attraverso le vene e venule.

Come ogni muscolo, il cuore rappresenta gli sforzi, ma ha la particolarità di essere collegato alla vita.

I problemi di cuore riguardano dunque gli sforzi che facciamo per vivere ed essere felici.

Se pensiamo che la vita vada affrontata di petto, lavorando molto, senza mai fermarci e senza lamentarci, può darsi che chiediamo uno sforzo eccessivo al nostro cuore, fino a spossarlo.

Le emozioni hanno un effetto sfavorevole sul suo buon funzionamento; ogni volta che proviamo un’emozione, creiamo un blocco nella zona del plesso solare (zona posta sotto al diaframma nella zona addominale) ,centro delle emozioni, tale blocco fa diminuire l’energia di cui il nostro organismo ha bisogno per sopravvivere, in questo momento il cuore pompa più forte, per far circolare più energia.

Esempio quando abbiamo paura che il cuore pompa fortissimo, cominciamo a respirare molto velocemente, nel caso di emozione intensa può esserci una perdita di coscienza, il che indica che per alcuni istanti il cervello è stato privo di energia, se tale assenza dura troppo a lungo entriamo in stato di coma.

Ogni emozione di paura, angoscia, ira, senso di colpa, o anche una gioia troppo intensa possono colpire il cuore e causare disturbi e malattie.

La pace, la serenità, la gioia di vivere ci garantiscono un ottimo stato di salute.

ARTERIE

Le arterie sono i vasi che trasportano il sangue dal cuore ai tessuti.
Le principali sono:

  • aorta, che nasce dal ventricolo sinistro del cuore, e che con le sue diramazioni distribuisce il sangue ricco di ossigeno a tutti i tessuti del corpo, tranne ai polmoni.
  • arterie polmonari che trasportano il sangue dal ventricolo destro del cuore ai polmoni, trasportano sangue più povero di ossigeno (sono più corte).
  • carotidi, sono le principali arterie del collo e della testa.

Le arterie distribuiscono energia e vita alle cellule, trasportando ossigeno ed elementi nutritivi. Rappresentano quando apportiamo o riceviamo dagli altri per mantenere o conservare ciò a cui teniamo(rapporto di coppia, figlio, unità familiare, azienda, casa).

GANGLI LINFATICI

I linfonodi sono organi pieni provvisti di capsula di forma ovoidale.
Diversi piccoli vasi linfatici afferenti penetrano nei linfonodi portando la linfa e un solo grande vaso la fa uscire. I linfonodi contengono dei macrofagi (cellule) che hanno il compito di ripulire i tessuti circostanti dai batteri o da particelle estranee.

Servono inoltre da barriera contro le infezioni, distruggendo o filtrando i batteri prima che possono entrare nella corrente sanguigna.
I linfonodi rappresentano il nostro esercito, quello che assicura la nostra difesa, distrugge il nemico e dopo un attacco, ripulisce il terreno. Quando il nemico è forte i linfonodi si gonfiano per difesa, quando il nemico sparisce i linfonodi riprendono le loro dimensioni iniziali. I nemici possono essere reali ad esempio germi o sostanze estranee al nostro organismo, o psichici tipo la sensazione di essere minacciati o di dovere combattere e pertanto mobilita il nostro esercito.

MILZA

La milza ha il ruolo di ripulire il sangue dai globuli rossi invecchiati e recuperare l’emoglobina liberando il ferro. La sua seconda funzione è di combattere le infezioni grazie alla produzione di certi anticorpi, fagociti e linfociti (cellule sviluppatosi per difendersi dai batteri) che distruggono i microrganismi estranei.

La milza rappresenta il nostro successo o il nostro fallimento negli scambi con gli altri. Se gli scambi sono produttivi la milza funziona bene, se al contrario sono negativi la milza ne soffre.

SANGUE

Il sangue rappresenta la vita.
Il sangue è composto da: globuli rossi (eritrociti) che rappresentano lo scambio con l’ambiente circostante;

  • i globuli bianchi (leucociti), che rappresentano la nostra capacità di difenderci dagli invasori;
  • le piastrine (trombociti), che rappresentano la nostra capacità di ostacolare il nemico.

SISTEMA LINFATICO

Il sistema linfatico serve per drenare la linfa dai vari punti del corpo alla corrente sanguigna.
Il sistema linfatico fa parte del sistema immunitario e svolge un ruolo importante nelle difese dell’organismo contro le infezioni e contro il cancro. Tutti i tessuti del corpo sono immersi in un liquido acquoso che proviene dalla corrente sanguigna. La maggior parte parte di questo liquido viene reimmessa nella circolazione attraverso le pareti dei capillari, mentre ciò che resta di questo liquido viene trasportato dal sistema linfatico al cuore, per poi essere condotto agli organi preposti all’eliminazione attraverso la circolazione venosa.

Questo liquido acquoso si chiama plasma quando è all’interno delle vie sanguigne, e di linfa quando è all’esterno di esse. Il plasma rappresenta l’ambiente nel quale avvengono i nostri scambi.
All’esterno di questo ambiente, esiste tutta una rete di difese del corpo, che costituiscono il sistema linfatico, composto dai canali linfatici e dai gangli linfatici.

I disturbi del sistema linfatico riguardano quindi le nostre difese.
La grande paura che proviamo quando sentiamo che la vita del nostro organismo è minacciata da un’infezione, da una lesione o da un tumore, ha l’effetto di intensificare le funzioni del sistema linfatico, per cui i gangli si gonfiano e diventano sensibili.

LINFA

Linfa è un liquido dell’organismo che occupa gli spazi intercellulari e viene drenata nei vasi linfatici.
La linfa intercellulare è il risultato del filtraggio del sangue attraverso le pareti dei capillari sanguigni. Ha il compito di portare alle cellule gli elementi provenienti dal sangue, restituendogli ciò che dalle cellule viene scartato.
La linfa vascolare circola in un sistema chiuso, il sistema linfatico, che è un’importante via di drenaggio dei tessuti del tubo digerente.

La linfa ha sia un ruolo di scambio che di difesa; di conseguenza i disturbi che interessano la linfa riguarderanno i nostri scambi con l’ambiente circostante e il nostro bisogno di protezione. Se ad esempio ci sentiamo fragili e indifesi nei nostri scambi con l’ambiente circostante, questo potrebbe tradursi in disturbi linfatici.

VENE E VENULE

Le vene sono vasi attraverso cui il sangue, dopo aver irrorato gli organi e i tessuti dell’organismo, torna al cuore e da lì viene inviato ai polmoni.
La maggior parte delle vene trasportano sangue scuro (non ossigenato).

Esistono altre vene che trasportano sangue ossigenato: sono le vene polmonari, che portano il sangue ossigenato dai polmoni sul lato sinistro del cuore e trasporta un sangue ricco di elementi nutritivi all’intestino e al fegato.
Le vene rappresentano la nostra capacità di far fronte alle difficoltà, di risolvere i problemi e di eliminare ciò che ci impedisce di essere sereni.